Spiegazione Proverbi – Abbaiare –

0
Abbaio abbaio, di vento empio lo staio.
Si usa per chi parla tanto e realizza poco. Lo
staio  e` una vecchia misura di
capacita` che variava da luogo a luogo, usata
soprattutto per i cereali e in particolare per il
grano, consisteva in un recipiente di legno di
forma cilindrica.
Chi troppo abbaia empie il corpo di vento.
Chi parla tanto non ottiene nulla, non raggiunge
lo scopo.
Il cane prima di mordere abbaia.
Il proverbio che sembra contraddire i precedenti
ha valore prevalentemente metaforico di
consiglio: e` necessario avvertire prima di colpire;
prima di passare ai fatti, di solito, si
usano le parole.
Ogni cane abbaia bene a casa sua.
Fa riferimento al cane che i contadini chiamavano
‘da pagliaio’ in quanto nel pagliaio dor-
Brutto e` il cane che non abbaia.
Perche´ piu` facilmente morde quando uno
meno se lo aspetta. Si dice di persona che
incassa senza reagire affronti, offese, danni e
si ritiene che mediti silenziosamente la vendetta:
e` quindi pericolosa (brutta).
Can che morde non abbaia.
Chi ha intenzione di colpire non minaccia; chi
e` determinato a causare un danno non da` avvertimenti.
Reciproco del piu` diffuso Can che
abbaia non morde.

Mal si caccia col cane che abbaia.
Il cane da caccia deve essere silenzioso: scovare
la selvaggina, puntarla, alzarla in silenzio.
Se abbaia avverte l’animale che fugge o
vola via. Metaforicamente: si fanno pochi affari,
si conclude poco con le persone che parlano
molto, progettano, fantasticano.